Ads 468x60px

EffeBiAi

Pages

19 maggio 2007

PROFEZIE POLITICHE 2



Per riprendere il discorso lasciato nel mio precedente articolo (Profezie Politiche) presente in questo stesso Blog e nel contempo per 'decompilare' (come si dice in gergo informatico) gli eventi odierni, vi servo su di un piatto d'argento altre chicche tratte dai famosi Protocolli che chiariranno concetti politici a noi astrusi e su cui ci perdiamo in diatribe infinite con l'unico scopo di dividerci e azzannarci a vicenda per la gioia di COLORO che veramente decidono le sorti di tutti noi, compresi i nostri dirigenti politici.
Leggiamo:
"Sceglieremo fra il pubblico, amministratori che abbiano tendenze servili. Essi non avranno esperienza dell'arte di governare, e perciò saranno facilmente trasformati in altrettante pedine del nostro giuoco; pedine che saranno nelle mani dei nostri astuti ed eruditi consiglieri (oggi chiamati anche consulenti o esperti – ndr), specialmente educati fino dall'infanzia nell'arte di governare il mondo". (Prot. I)

PROFEZIE POLITICHE 1



Durante gli ultimi cento anni si è sentito spesso parlare a sproposito di politica inetta, genocidi irrazionali, guerre senza senso, economia selvaggia, corruzioni, ingiustizie, stragi, etc. etc.

Ma quanti sono coloro tra le "masse" che si sono soffermati a ragionare sul perchè tali cose inspiegabili potessero accadere senza che nessuno stato riuscisse al suo interno a risolvere tali situazioni?


La risposta potrebbe essere nel fatto che i popoli siano delle masse di "bestiame umano" (Goym – ndr) insensati e poco intelligenti. Per cui a gestirli ci debbano essere dei "mandriani" che usandoli per tutto il giorno come macchine da lavoro possano stancarli al punto che nel loro poco tempo libero essi siano disposti a farsi portare in stalle dove cibo, riposo e accoppiamento facciano quello che il bastone può fare. Cioè tenerli sottomessi con in più il vantaggio che essi possano credere di essere liberi.


Anche oggi si continuano a vedere e sentire diatribe politiche su argomenti vari che non portano mai a nulla se non ad "inasprimenti" che tradotto significa leggi più repressive per i cittadini e agevolazioni per chi dirige. Come mai questo stato di cose? Una risposta la possiamo trovare in quelli che molti ritengono una bufala politica ma che purtroppo oggi si rivelano seriamente profetici e più attuali che mai.




SVEGLIATI Fratello di luce




Fermati e guarda l'orizzonte la sottile linea che unisce cielo e terra, socchiudi gli occhi e cerca di afferrare l'unione tra ciò che è in alto e ciò che è in basso.



Siediti e medita. Hai vissuto sino ad oggi uno stato di cose irreale, lo senti.. lo percepisci.
Il tuo essere ed esistere si è svolto su di un palcoscenico, mentre credevi di avere la regia in realtà, eri solo un attore che recitava un copione già scritto. Senti che ti mancano basi concrete e riempi la tua vita di cose materiali che donano piaceri momentanei ma che non sono affatto la vera essenza della felicità.


Per tutto questo tempo hai vissuto pensando che le cose andassero in un certo modo e hai agito di conseguenza. Quello che hai fatto ti sembrava giusto.
Tuttavia nel cammino della vita l'uomo deve penetrare sempre più in profondità nella conoscenza, in se stesso e negli altri. Sul sentiero della verità moriranno tutte le tue convenzioni e le tue azioni del passato per poter rinascere come un nuovo essere di luce.

E' TEMPO DI SVEGLIARSI..!

Improvvisamente ti accorgerai della fragilità delle tue convinzioni. Quelli che prima erano i pilastri delle tue verità cadranno di fronte a ciò che scoprirai e accadrà sulla terra tra breve. L'Onnipotente Creatore ed unico vero Dio ti farà il vecchio scherzo, togliendoti la sedia su cui ti sei seduto tutti i giorni. Cadrai come non sei mai caduto nella vita. Ma la verità è che atterrerai fuori dal palcoscenico in un'altra realtà di cui non percepivi l'esistenza.

Ti farà male, ma questo è bene. Sarai sconcertato, la tua coscienza sarà annebbiata. Non capirai nulla dell'accaduto. Avrai l'impressione di aver perso tempo, e forse se riuscirai ad essere umile ti vergognerai di ciò che hai fatto nel passato. Ripensandoci ti vedrai come in un film, impegnato in attività futili e di nessuna vera utilità per il mondo e i tuoi fratelli umani e il dolore ti accecherà.

Sei scettico, la tua mente razionale si ribella, tutto il tuo essere si rifiuta anche solo per un momento di credere a questi farneticanti pensieri. Anche se ancora non lo comprendi quello che sta succedendo dentro di te è meraviglioso. Non sei più lo stesso di qualche minuto fa e, se sarai abbastanza saggio e coraggioso andrai avanti nel sentiero e non tornerai ad essere mai più quello di prima.

Altre sfide dovrai affrontare, altri fratelli ti cammineranno accanto. Vivi la tua "vera" nuova vita, guarda attraverso occhi nuovi il mondo intorno a te. Preparati a rinascere, solo così potrai raggiungere la fine del sentiero.

Svegliati Fratello.. e compi opere degne di un uomo di Buona Volontà.. per la verità, per la tua famiglia, per i tuoi fratelli umani.



"Perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro le potenze, contro le potestà, contro i poteri di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali invisibili che sono nei luoghi celesti". - Efesini 6:12






B O J S 

SVEGLIATEVI..!!


Il nostro mondo è stato diviso in due emisferi, quello nord ricco o abbastanza ricco e quello sud (eccezion fatta per il continente Australiano – ndr) pieno di povertà e miseria. Eppure in tutti e due gli emisferi succede qualcosa che ci accomuna tutti. E cos'è questa cosa?

La sofferenza e la morte”.


Per la maggioranza di noi la realtà che viviamo, è quella egocentrica del nostro piccolo mondo formato dal nostro lavoro (se ne abbiamo uno), la nostra famiglia (se ancora ne abbiamo una), i nostri amici (se ne abbiamo), i nostri divertimenti (se abbiamo il denaro per pagarli), ecc., mentre tutto ciò che succede all'esterno di “questa nostra piccola realtà” lo percepiamo attraverso mezzi elettronici che attualizziamo estensioni dei nostri sensi, e non ci rendiamo conto che queste antenne non sono affatto una diretta estensione della nostra mente-coscienza ma sono controllate da altri che crediamo onesti, sinceri e forse simili a noi.


Nei continenti sudamericano, africano, medio orientale ed estremo orientale che sono diciamo circa la metà del nostro globo vivono miliardi di persone come noi, che pensano le stesse cose che noi pensiamo, che provano le stesse nostre emozioni, piangono, soffrono, ridono, muoiono, che vivono lottando ogni giorno per la sopravvivenza sperando costantemente in un cambiamento in meglio della loro vita. Anche loro percepiscono il mondo nella stessa nostra maniera e cioè attraverso antenne elettroniche che fanno vedere il mondo e percepire gli eventi mentre siamo seduti nelle nostre case.

Ma nel frattempo cosa accade veramente, non nel mondo ma, nel nostro subconscio? Cosa succede nei meandri delle nostre sinapsi cerebrali? Cosa cambia nella nostra coscienza se ancora ne abbiamo una?


LA TORRE DI BABELE


Fin dalla più remota antichità storica l'uomo ha sempre dominato l'uomo a suo danno.


Da che mondo è mondo i popoli soggiacciono al potere onnipotente di altri uomini loro simili, in molti casi proprio da loro scelti ed in altri in cui il potere è stato preso con l'inganno e la forza.

In ogni caso il risultato è sempre lo stesso: ingiustizie, frodi, oppressioni, povertà, guerre, morte, ecc. ma si continua a ricercare sempre nella stessa direzione una soluzione finale e duratura sperando che altri uomini siano diversi dai precedenti. Ora tutti noi sappiamo che la natura umana tende sempre alla speranza, a un cambiamento che realizzi i sogni di ogni singolo componente della varia umanità e può essere bello e giusto sperare in un cambiamento della classe dirigente, ma i fatti sotto gli occhi di tutto il mondo dovrebbero ormai convincerci che questo non accadrà mai fino a quando non decideremo di liberarci dal giogo oppressivo che noi stessi abbiamo scelto e di cui poi ci lamentiamo tutti. Ricordate il proverbio: “sbagliare è umano ma perseverare è diabolico..”