Ads 468x60px

EffeBiAi

Pages

2 ottobre 2007

CONSPIRACY THEORY


Chiunque si ostini a pubblicizzare l'esistenza di un governo mondiale nascosto, viene immancabilmente ridicolizzato e marchiato a vita con l'appellativo di “cospirazionista”.

Con tutta sincerità, non so che cosa ci sia di vero in questa faccenda, ma alla maggior parte delle persone non sarà sfuggito lo stretto legame tra politica statunitense e sfruttamento delle risorse petrolifere.

Bene, analizziamo adesso la questione da un diverso punto di vista: sinché esistono modi per controllare la politica, non possiamo essere certi che nessuno se ne serva. Alla fine di questo articolo, lascerò decidere a voi se siamo o meno vittime di una cospirazione mondiale. Vediamo invece i modi per controllare la politica, l’economia, la finanza e la ricerca.

Partiamo dalla politica. Ci sono sempre delle circoscrizioni territoriali il cui risultato è conoscibile in anticipo rispetto alle elezioni, ad esempio ci sono partiti che hanno quasi sempre vinto in determinate aree. Basta convincere i membri del partito di quella circoscrizione e candidare qualcuno che faccia gli interessi del governo mondiale nascosto. In molti stati questo significa collocare una pedina in parlamento. Nel giro di venti o trenta anni è possibile corrompere un intero sistema politico. Può diventare persino INUTILE SCEGLIERE tra destra e sinistra.

Ecco, invece, come può essere controllata l'economia: le banche sono in grado di effettuare prestiti anche dieci volte superiori al denaro presente nelle loro casseforti, è sufficiente digitare un numero su uno schermo. Perciò anche gli interessi sono spropositati e basati su denaro che non esiste. Questo mette sempre più denaro e proprietà immobiliari nelle mani delle banche, controllate sempre dalle stesse persone. Esiste anche una Banca Mondiale e un Fondo Monetario Internazionale e i paesi poveri si stanno indebitando sempre di più (vedi la crisi Argentina). I soldi non vanno dai paesi ricchi a quelli poveri come si pensa, avviene proprio l'esatto contrario.

Ecco dove finiscono i soldi delle nostre tasse: a coprire i debiti verso le banche internazionali che stampano, e ci "vendono", i pezzi di carta chiamati denaro!!

Come si manipola la borsa? Non ci sono solo i giornali per diffondere disinformazione. Si fa così: le banche, controllate sempre dagli stessi affaristi, si mettono d'accordo per non concedere più prestiti a una determinata azienda. Le azioni crollano e gli affaristi le acquistano. Poi si concedono di nuovo prestiti. E' possibile anche che gli stessi uomini che controllano le banche siano nel consiglio di amministrazione di quell'azienda e allora possono spingerla sempre di più nel debito, mentre le azioni salgono di valore e possono essere di nuovo vendute, con ricavi esorbitanti.

La ricerca scientifica. Ogni ricercatore deve essere pubblicato da qualche rivista, prima di essere conosciuto dai colleghi nel mondo e far sì che il suo lavoro sia riconosciuto. Ma ogni articolo deve superare una fase di peer review, presso un team di "esperti". Dato che le riviste scientifiche di rilievo si possono contare sulle dita di una mano, diventa molto facile decidere che cosa.. 'non far pubblicare'. Inoltre, senza fondi non si fa ricerca e molti dei finanziamenti in campo medico arrivano dalle aziende farmaceutiche, e chi non si allinea alle loro politiche si vede ben presto mancare ogni appoggio, può essere emarginato dal resto della comunità scientifica o tacciato di eretismo.

Per quanto riguarda i media, la risposta è fin troppo semplice: in quante mani sono le televisioni? Quante sono le agenzie stampa? In Italia, quelle importanti, sono tre o quattro.

Tutto sembra essere stato sistemato in modo da essere controllabile. Forse questo governo mondiale, potrebbe mostrarsi tutto d'un tratto e creare una 'dittatura globale'. Gli Stati Uniti in questo frangente sembrano uno strumento nelle mani di qualcuno. E' persino stata fondata un'organizzazione che promuove la leadership americana nel mondo e la cosa è sotto agli occhi di tutti. Per ulteriori approfondmenti cliccate ... > QUI'< (in inglese)

Sulla home page si legge chiaramente che la supremazia statunitense è buona cosa per loro e per gli altri stati e richiede forza militare ed energia diplomatica. Stanno quindi cercando di eliminare ogni possibile rivale, è questo che stanno cercando di fare? Magari tutto sfocierà in una guerra nucleare con la Cina, e che cosa ne otterremo?



di Davis Fiore



Fonte: altraconsapevolezza.it

2 commenti:

Zret ha detto...

Questo è un testo fondamentale.

Un caloroso abbraccio!

BOJS ha detto...

Si ottimo e veloce da leggere.. tanto per gradire ;)

Un abbraccio anche a te mio caro Zret.

#B O J S#