Ads 468x60px

EffeBiAi

Pages

25 settembre 2010

CHI DETTA LA LEGGE IN ITALIA..?? - P2, P3, ecc.




NON C'E' NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE 
VOTATE.. VOTATE.. CHISSA' SE POI VI SVEGLIATE


Ri-LEGGERE cose di vari anni fa ci aiuta a comprendere meglio la nostra situazione ATTUALE nel 2010.


Dal giornale 'La Repubblica' del 28 settembre 2003:

“Son soddisfazioni, arrivare indenni a quell'età e godersi il copyright. 'Ho una vecchiaia serena. Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed è un dialogo che mi quieta. Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa'. Tutto nel 'piano di Rinascita', che preveggenza. Tutto in quelle carte sequestrate qui a villa Wanda ventidue anni fa: 962 affiliati alla Loggia. C'erano militari, magistrati, politici, imprenditori, giornalisti. C'era l'attuale presidente del Consiglio, il suo nuovo braccio destro al partito Cicchitto: allora erano socialisti. Chi ha condiviso quel progetto è oggi alla guida del paese.” 

Le parole che avete appena letto sono del venerabile Maestro Licio Gelli, fascista, massone, fondatore della Loggia Propaganda 2 (P2). La loggia fu attiva negli anni '70 e fu sciolta (apparentemente) nel 1981, in seguito ad un'inchiesta parlamentare presieduta da Tina Anselmi.

Come dichiarato da Gelli le riforme politiche promosse dal Governo Berlusconi rispecchiano fedelmente il piano di Rinascita Democratica stilato dal maestro massone negli anni della P2.

Come molti sanno nelle liste sequestrate nella villa di Gelli, tra gli iscritti compariva il nome di Silvio Berlusconi, Maurizio Costanzo, Fabrizio Cicchitto, Michele Sindona, Roberto Calvi, ecc.

Le riforme che oggi stanno cambiando il nostro paese, che non risparmiano neanche la costituzione, sono sempre le stesse, pianificate e promosse dagli organi ufficiali del Nuovo Ordine Mondiale (FMI, Banca Mondiale, ecc.).

Ma qualcuno penserà, le lotte infinite tra la destra e la sinistra, tra i 'comunisti' e i 'fascisti', non sono garanzia di pluralismo e prova convincente che gli schieramenti sono in lotta per imporre la propria visione politica?

Facciamo attenzione, non ci limitiamo ad ascoltare i proclami di facciata, ma scendiamo più in profondità.

Da quando l'imprenditore Silvio Berlusconi 'scese in campo', un grido d'allarme risuonava costantemente in parlamento: “Non puoi governare!”

Gli avversari politici si dissero scandalizzati, perché un potenziale premier deteneva di fatto il monopolio delle reti televisive nazionali, più importanti quote dei media della carta stampata.

Di fatto le televisioni della Fininvest vissero nell'illegalità per diversi anni, in quanto la legge in vigore, stabiliva che solo le reti RAI potevano trasmettere su tutto il territorio nazionale. 

(1) “1984. Il 19 gennaio la pretura di Genova condanna la Fininvest per violazione della norma del codice postale che riserva alla sola Tv di Stato il diritto di trasmettere a livello nazionale…

…Il 16 ottobre il pretore di Torino ordina la disattivazione e il sequestro degli impianti di interconnessione dei tre network Fininvest in Piemonte. Analogo provvedimento adottano il pretore di Roma e quello di Pescara nelle rispettive regioni.”

“1985. Il 4 febbraio – ultimo giorno utile per l’approvazione parlamentare del decreto-Berlusconi – il presidente del Consiglio Craxi, al Senato, lega la sopravvivenza del suo governo all’approvazione del decreto-Fininvest ponendo la questione della fiducia…

…così poco prima della fatidica mezzanotte l’assemblea di Palazzo Madama vota la fiducia al governo Craxi approvando il decreto-Berlusconi numero due…

…1986. Il 3 gennaio il governo Craxi, con un apposito comunicato, annuncia che il decreto-Berlusconi, ‘in base alla decisione del Tribunale di Roma’, non necessita più di alcuna proroga: resterà in vigore a tempo indeterminato. Per il governo, l’illecito monopolio Fininvest della Tv privata è legittimo, intoccabile e senza limiti di tempo…

…E pochi giorni dopo, il consiglio di amministrazione elegge il nuovo presidente della Rai: è il craxiano Enrico Manca, il cui nome era incluso negli elenchi degli affiliati alla Loggia P2.” Fine citazione.

Grazie alla protezione politica che Berlusconi aveva nella persona di Bettino Craxi, la Fininvest maturò senza alcun problema.

Successivamente al naufragio politico di Craxi, Berlusconi fonda il suo partito politico.

(2) “Quando nel gennaio del 1994 il partito berlusconiano si presentò alle elezioni politiche, ci fu chi sollevò il problema che il capo-padrone della Fininvest non era eleggibile, in quanto titolare, attraverso la stessa Fininvest, delle concessioni televisive…

…Il 20 luglio 1994 si riunì la Giunta per le elezioni presieduta dall’on. Antonio Mazzone (An), con all’ordine del giorno la contestata elezione del deputato Berlusconi…

…Per capire meglio l’andamento della seduta della Giunta per le elezioni del luglio 1994, è necessario ricorrere all’agenzia Ansa, che quello stesso giorno spiegò: ‘La proposta di respingere i tre ricorsi è stata approvata con 14 voti a favore, 4 contrari e 2 astenuti…

…Pecoraio Scanio (progressisti) ha infatti detto che ‘se tutti i 13 esponenti delle opposizioni, compresi i due popolari, fossero stati presenti alla votazione la proposta di Vito, favorevole a bocciare i ricorsi, sarebbe stata respinta’"

Se non bastasse, leggiamo cosa successe quando il paese era governato dal centro-sinistra:

(3) “Dopo le elezioni del maggio 1996, fortuitamente vinte dalla coalizione di centro-sinistra dell’Ulivo, la questione dell’ineleggibilità di Berlusconi (rieletto alla Camera e capo dell’opposizione) tornò all’esame della Giunta (a maggioranza di centro-sinistra) il 17 ottobre. Ecco il verbale della seduta:

"…La Giunta delibera quindi a maggioranza di archiviare per manifesta infondatezza i reclami presentati avverso l’eleggibilità del deputato Berlusconi…"

La coalizione che apparentemente contrastava in modo furioso l’elezione dell’attuale premier, non fece nulla per rendere ufficiale la sua ineleggibilità.

(4) “Ma nella patria del diritto e del rovescio, è puntualmente accaduto quanto aveva previsto l’ex ministro delle Poste Oscar Mammì: ‘Berlusconi cercherà di far passare la tesi che il padrone delle concessioni non è lui ma la Fininvest… A elezioni avvenute la cosa sarà di competenza della Giunta per le elezioni, e si risolverà in modo politico… Un tranello, un modo per eludere la legge’ ('La Repubblica', 28 gennaio 1994).

Quello che neppure l’ex ministro aveva previsto è che tutto ciò sarebbe avvenuto con il fattivo concorso del centro-sinistra, in particolare del Pds.”

La politica nazionale è solo un teatro inscenato e controllato da organi internazionali e poteri occulti, che attraverso politiche sovranazionali ci stanno portando verso il Nuovo Ordine Mondiale.

L’affiliazione di numerosi politici a Logge massoniche non è casuale, in quanto il loro consueto modus operandi è inserire loro affiliati negli alti livelli della politica, dell’economia, della giustizia, dei media, dell’ordine pubblico e della difesa.

Quest'ultima affermazione è stata ampiamente dimostrata con il ritrovamento delle liste degli affiliati alla P2, e confermata nella relazione parlamentare della commissione stragi chiamata "relazione Pellegrino":

'D'altro canto tutta la storia della P2 dimostra un tentativo di occupazione del potere e si realizza attraverso la distribuzione di uomini "propri" in ogni posto di responsabilità e se questo è nella logica storicamente consolidata della massoneria di tutte le "fratellanze" di qualsiasi matrice, si fonde nella P2 con lo sforzo di realizzazione di un progetto politico e di un assetto istituzionale che stravolge radicalmente quello esistente impossessandosene da dentro e violando i suoi principi fondamentali.'

Chi 'detta' legge in Italia..??

Se vuoi più informazioni sui veri poteri occulti internazionali ed i loro scopi ricerca su internet il termine: 'Il Nuovo Ordine Mondiale' o 'The New World Order'...

..E buon divertimento.




B O J S













Note al testo:

(1)‘La teledittatura’ di Giuseppe Ricci, edizioni Kaos, pag. 26-31
(2)ibid. pag. 133-135
(3)ibid. pag. 135-137
(4)ibid. pag. 144

4 commenti:

Aser ha detto...

Hanno conosciiuto la Verità ma poi se ne sono allontanati, persi.
Rimasti abbagliati dalla seduzione di Baal continuano a scavare, ma lo fanno nella direzione sbagliata. Continuano a cercare il tesoro nel campo, la perla preziosa, la pietra filosofale, addiritura la luce cristica ma troveranno solo cocci e tenebre.

Zavagabond ha detto...

Il progetto è unificare il mondo, standardizzare virtualmente le coscienze, per la sicurezza della masse ignoranti.

Ora se la guida è illuminata, perchè non seguirla un pò ?

Da quello che fa si riconosce se uno è falso o è vero.
Con tutte queste frodi, e le stragi etc. aldilà della massoneria, di qualunque società iniziatica "segreta" si parli, anche la più illuminata, non può ottenere il bene per mezzo del male.
Così per quanto affascinante e luccicante, un assassino rimane tale.

tt600 ha detto...

Ciao, molto interessante il tuo blog, peccato ne venga a conoscenza solo oggi… Ritardatario cronico :) spero di leggere presto nuovi articoli, per caso ne hai aperto un altro?

BOJS - LION OF YAHUDA ha detto...

Si, intermatrix.blogspot.it